Ancora, furto sacrilego nella chiesa di San Francesco alle Scale

In seguito al furto di due pissidi contenenti ostie consacrate, avvenuto nella chiesa di san Francesco alle Scale, l’Arcivescovo di Ancona ha emesso il seguente comunicato:

“Con profondo dolore vi do notizia che nella serata del 22 marzo 2018, nella chiesa parrocchiale di San Francesco alle Scale, mani ignote e sacrileghe hanno forzato il tabernacolo e derubato due pissidi con la SS. Eucaristia. É un terribile gesto che offende gravemente Dio e lacera in profondità il cuore della nostra Chiesa locale, perché non c’è nulla di più prezioso, nella Chiesa di Dio, della Santa Eucarestia.

É un atto inaudito, compiuto volutamente per sottrarre le Sacre Specie e utilizzarLe per chissà quali fini sacrileghi. Chi ha compiuto questo gesto è incorso nella scomunica, la cui assoluzione è riservata solo alla Santa Sede, data la gravità dell’atto (scomunica latae sententiae secondo il can. 1367 del CIC).

I nostri cuori si uniscono nella preghiera di riparazione e di adorazione, nella richiesta di conversione per chi ha oltraggiato il Signore Gesù presente nella SS. Eucaristia. Invito tutti i sacerdoti, in questa settimana, a celebrare una santa Messa per la remissione dei peccati, e a vivere un momento di adorazione con la propria comunità, possibilmente il giovedì santo 29 marzo. Io stesso celebrerò l’Eucaristia il 23 marzo alle ore 18.00 nella chiesa di S. Francesco alle Scale e con la comunità parrocchiale sosterò orante davanti alla SS. Eucaristia, per adorare e chiedere misericordia.

Che la Vergine Immacolata, i Santi Patroni Ciriaco e Leopardo, S. Francesco di Assisi, intercedano per noi”.

+Angelo Spina – Arcivescovo di Ancona-Osimo

FONTE: diocesiancona.it

2 pensieri su “Ancora, furto sacrilego nella chiesa di San Francesco alle Scale

  1. Visto che i pseudo-cattolici odierni non credono più alla transustanziazione e al valore salvifico dell’Eucarestia (vedasi riforma Bugnini e l’attuale di Bergoglio) tali lacrime sono come quelle del coccodrillo.
    Si vuole solo ancora mantenere una traballante facciata di carta di cattolicesimo, che però sta crollando miseramente mostrando la vera faccia anti-cattolica della Chiesa di Roma oggi.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...