Le porcate blasfeme di “Gioba”

Continuano le porcherie blasfeme di “don” Giovanni Berti (alias “Gioba”), del clero veronese, che questa volta, approfittando della Pasqua in prossimità del 25 aprile, si spinge a disegnare un Gesù partigiano, senza ricordarsi di quante centinaia di preti, frati, seminaristi — anche giovanissimi come Rolando Rivi — proprio i partigiani trucidarono insensatamente e con metodi barbari ed atroci, anche dopo la fine della guerra, solo perché servivano Dio, la Chiesa e il popolo.

Nella silenziosa acquiescenza dei suoi Superiori, che da decenni non hanno incredibilmente nulla da dire su queste vergognose produzioni, che mal si tollererebbero pure ad una redazione atea e miscredente alla “Charlie Hebdo” e non ad un sedicente ministro di Dio, preghiamo allora che intervenga il Signore.

Mons. Euleterio Favella

(Facebook)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...