Negli USA in apertura un impianto funebre di compostaggio umano

“Non solo cremazione o sepoltura, dagli Stati Uniti arriva Recompose, una valida alternativa ai metodi convenzionali post-morte, che consente di convertire delicatamente i resti umani in terreno fertile, in modo da poter creare nuova vita dopo la morte. Il primo impianto funebre di compostaggio umano al mondo dovrebbe aprire nella primavera del 2021” (fonte: fanpage.it).

Uno degli errori della Chiesa nel post-Concilio fu quello di ammettere ufficialmente, ancorché a determinate condizioni, la possibilità della sepoltura cristiana mediante la cremazione dei corpi dei fedeli. Fu uno dei (tanti) cedimenti al mondo, ma forse uno dei più perniciosi, considerato che il mondo, dopo aver negato ogni prospettiva di eternità e soprattutto di resurrezione, ormai si avvia verso una dissoluzione totale dell’idea di morte nemmeno più in pura prospettiva terrena, ma ormai terrea a tutti gli effetti (Mons. Eleuterio Favella)

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...