Cristianofobia, l’unico odio ammesso dall’omertà gay

Sindaco e vescovo prendono le distanze dalle immagini blasfeme del Cremona pride, ma tutti sono allineati all’omertà Lgbt e nessuno ammette che è il gay pride ad essere progettato ontologicamente per essere cristianofobo e come tale va contrastato: questa falsa indignazione porterà ad accettare pride clericalmente corretti, privi di bambole e mascheramenti blasfemi, ma in cui trionferà l’ideologia anticristiana. Mentre il vescovo dice che c’è da pregare per il dialogo e contro le discriminazioni, 100 fedeli e solo tre preti riparano fuori dalla cattedrale.

Continua a leggere…

Avanzata dell’anticattolicesimo governativo in Spagna e Francia

Approvata dal Congresso spagnolo una commissione per indagare sugli abusi sui minori, ma solo nella Chiesa. Vescovi sconcertati. E così, sottolinea uno studio, si occulta la pedofilia in altri ambienti e istituzioni. In Francia, intanto, corretto in modo sostanziale il Rapporto Ciase che aveva puntato il dito contro la Chiesa.

Continua a leggere…

Canada e scuole per indigeni, la Chiesa capro espiatorio

Una ventina le chiese, molte cattoliche, bruciate o vandalizzate in Canada dopo la scoperta di tombe anonime di bambini. All’origine c’è il ruolo nelle scuole residenziali volute dal governo fin dal XIX secolo per l’assimilazione degli indigeni canadesi, spesso morti, in carenza di aiuti, per malattie e fame. E oggi Trudeau attacca la Chiesa, cercando di far dimenticare le colpe dello Stato.

Continua a leggere…