Il vescovo Staglianò fuori controllo: Gesù avrebbe cantato Imagine

Mons. Antonio Staglianò, vescovo di Noto, in Sicilia, sulle pagine de L’Osservatore Romano, ha elogiato la canzone Imagine di John Lenon, un inno all’ateismo, perché “anche Gesù avrebbe cantato questa canzone con convinzione”.

Continua a leggere…

Ci mancava il cappellano ateo (difeso da cattolici)

Greg Epstein è il nuovo presidente dei cappellani dell’Università di Harvard. Segni particolari: ateo e autore di testi di impronta laicista. Ma l’Harvard Catholic Center e un’altra organizzazione cristiana ne difendono la nomina, relegandola a fatto marginale. Un punto di vista assurdo che si spiega con la sottomissione alla cultura dominante.

Continua a leggere…

Il vescovo telepredicatore che svilisce il pane eucaristico

Il vescovo di Pinerolo ha tolto al suo popolo le Messe, ma in compenso ogni giorno tiene una trasmissione su Youtube dove si mostra a una tavola poco curata, riflesso della poca cura che mette nell’Eucarestia. E lì rivela i suoi problemi di fede: «Gesù ha preso il pane per significare la sua presenza», dice. Ma la Messa non produce un pane che significa la presenza di Cristo. Nella Messa, quel pane offerto sull’Altare, diventa Cristo, non è più pane.

Continua a leggere…

Messe sospese, Olivero pensi ai cristiani perseguitati

Nella sua lettera ai fedeli, mons. Olivero ha citato le parole di un sacerdote per dire che la libertà di culto “non è un bene assoluto” e “ad ogni costo”. Il vescovo di Pinerolo desta scandalo, innanzitutto, tra i cristiani che in diverse parti del mondo si espongono al rischio mortale del jihad pur di partecipare alla Messa. Ricordiamo un esempio recente.

Continua a leggere…