Dal vangelo secondo Vincenzo Paglia

Una delle più infelici scelte di Benedetto XVI è stata quella di nominare Vincenzo Paglia, membro della potentissima lobby Sant’Egidio dei fratelli Riccardi, prefetto del Pontificio Consiglio per la famiglia. Mettere qualcuno come Paglia a difendere la famiglia è come nominare Osama Bin Laden capo dell’antiterrorismo.

Continua a leggere…

Lo “spiritocentrismo” di papa Bergoglio

Durante l’omelia del mattino del 28 aprile del mese corrente, papa Francesco, commentando il brano degli Atti degli Apostoli sul cosiddetto “Concilio di Gerusalemme”, ha di nuovo “tuonato” contro tutti coloro che “resistono” alle “novità” dello Spirito Santo. Si può dire che il pontificato del papa regnante, a differenza di quelli dei suoi predecessori, non sia “cristocentrico”, ma “spiritocentrico”.

Tutti i cattolici sanno che la Chiesa è guidata, vivificata, dalla Terza Persona della SS. Trinità, ma Ella non agisce di propria iniziativa: non aggiunge, né toglie nulla dalla Divina Rivelazione, conclusasi con la morte dell’ultimo degli Apostoli.

Continua a leggere…