“L’aborto è liberante”, ma la senatrice smentisce l’attrice

Jameela Jamil ha parlato dell’omicidio in grembo come della “scelta migliore della mia vita”. A pensarla così sono diverse celebrità che ipotizzano carrirere altrimenti interrotte o vite rovinate. Ma una senatrice della Sud Carolina, Melissa Oremus, ha ricordato la povertà in cui viveva quando a 16 anni rimase incinta: “Mi sono rimboccata le maniche, così oggi sono qui e ho pure una figlia meravigliosa”. Lo Stato ha poi vietato l’aborto oltre la sesta settimana ma i giornali danno voce solo agli sponsor della morte.

Continua a leggere…

Paglia pronto a lasciar morire un bambino…

Alfie Evans. Per monsignor Paglia potrebbe trattarsi di «sospendere una situazione di accanimento terapeutico» (Tempi.it)

Qualcuno avrebbe dovuto suggerire alla madre di Paglia, che portare avanti quella sua gravidanza era un vero accanimento…. contro l’umanità…..